Italiano Deutsch English

Valle Capre

 

L’ambiente
Piccola valle (99 ha) a sud del Canale Navigabile con il quale è in libera comunicazione. Valle Capre è stata in passato utilizzata come discarica di rifiuti solidi e di macerie. Il fondale di una buona parte della palude è, perciò, costituito da tali materiali. Inoltre, la Valle è soggetta ad uno scarsissimo ricambio idrico, che acuisce i problemi legati alla scarsa qualità delle acque, causati dalla presenza di rifiuti nel fondale.

La flora
Le acque aperte di Valle Capre sono caratterizzate da comunità di macrofite a dominanza di alghe verdi dell’ordine Ulvales (Sint. Ulvetalia). Su suoli limosi lungamente inondati si insedia una comunità di alofite annuali pioniere a pregio naturalistico molto elevato perché dominata da Salicornia veneta una specie endemica dell’Alto Adriatico (Sint. Salicornietum venetae). Lungo i bordi e inframezzati alla precedente associazione sono prati salsi a giunchi e graminacee (Sint. Juncetalia maritimi), in cui le specie più diffuse sono Juncus maritimus, Arthrocnemum fruticosum, Limonium serotinum, Halimione portulacoides ed Elytrigia atherica. Sulla sommità delle barene o dei dossi artificiali si insediano praterie dense dominate da Elytrigia atherica (Corticelli 1999).

La fauna
Valle Capre non presenta, particolarità faunistiche, eccettuate pochissime coppie di tarabusino, legate al canneto presente (Costa 1998).

Per visitarla
Il bacino non è gestito ed è quindi liberamente accessibile lungo gli argini perimetrali e lungo alcuni dossi carrabili interni.

Tipologia Lagune e Valli salmastre
Cartografia CTR 1:25.000 - 205 SE
Estensione 99 ha
Comune Comacchio
Proprietà Comune di Comacchio
Gestione Parco Delta del Po Emilia - Romagna

Vincoli
Vincolo paesaggistico ai sensi delle L 1497 ed agli indirizzi di cui alla L. 431/1985; attualmente è quindi sottoposta a vincolo dal D.L. 490/1999.
Zona Ramsar denominata “Valli residue del comprensorio di Comacchio” (13100 ha) istituita con DM 13/07/1981, pubblicato sulla GU n. 203 del 25/07/1981.
Zona B della stazione denominata “Comacchio Centro Storico” del Parco del Delta del Po ai sensi della L.R. 27/1988 e nell’ambito delle perimetrazioni di cui ai Piani Territoriali di Stazione.
ZPS (IT4060002) denominato “Valli di Comacchio” (12745 ha) ai sensi della DIR 79/409 CEE
(12745 ha) e SIC (IT4060002) ai sensi della DIR 92/43/CEE (12745 ha).
 

NEWSLETTER

Per essere continuamente aggiornati sulle attività dell'Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità - Delta del Po

Iscriviti Cancellati

invia
AREA LEADER

L'Area Leader si estende su un vasto territorio comprendente 19 comuni delle province di Ferrara e Ravenna...

Vedi
MAPPARE IL FUTURO

Il portale scientifico del Parco Delta Po
Conoscere, comprendere e diffondere in "rete" le dinamiche territoriali che si sviluppano in ambiti costieri...

Vedi