Italiano Deutsch English

Riserva Naturale Speciale di Alfonsine

 

La Riserva Naturale Speciale di Alfonsine, istituita nel 1990, si trova a Nord di Ravenna, nei pressi del fiume Reno. La riserva è costituita da tre stazioni.

Stazione I - Fornace Violani
Il bacino dello stagno si è venuto a creare grazie all’attività estrattiva di argilla per laterizi della cava presente ad Alfonsine (in attività fino al 1972). Dopo l’abbandono delle attività umane lo stagno è andato incontro all’evoluzione tipica di zone vallive di acqua dolce. Nel corso del tempo sono stati effettuati interventi di riqualificazione ambientale, in particolare con la piantumazione di essenze tipiche della pianura padana e in particolare caratteristiche di zone umide e vallive (Farnia, Pioppo, Salice, Frassino, Sambuco, Biancospino).

Lo Stagno della Fornace Violani è dotato di un osservatorio e numerose paratie di osservazione lungo il percorso da cui è possibile fare birdwatching e godere di un’ottima panoramica sullo specchio d’acqua e sull’intera area. Si può osservare una ricca avifauna come aironi cenerini, garzette, nitticore, cormorani, gallinelle d’acqua, svassi e molte specie di anatre.
Grazie anche a diverse passerelle in legno si ha la possibilità di scendere fino alle sponde dello stagno e di osservare degli esemplari tartarughe palustri (Emys orbicularis ), simbolo della riserva e specie particolarmente protetta a livello europeo.

Stazione II - Boschetto dei Tre Canali
Piccolo boschetto la cui superficie si trova all’incrocio di tre canali: Tratturo, Arginello e Canalina. E’ un’area golenale in cui la presenza dell’acqua e la scarsa permeabilità del terreno hanno favorito un ambiente umido con sviluppo di canneto e di un bosco dominato da pioppo bianco con presenza anche di frassino e salice. Lungo il percorso, che si snoda lungo tutto il perimetro dell’area, è possibile osservare una ricca garzaia costituita da svariati esemplari di airone cenerino, garzette, airone guardiabuoi e nitticora.

Stazione III - Fascia Boscata del Canale
L’area si sviluppa lungo il tratto terminale del Canale dei Mulini di Lugo e Fusignano. Nell’antico alveo, abbandonato dalle acque, si è formata una sottile ma densa fascia boscata dominata dalla presenza di pioppi e salici bianchi di notevoli dimensioni. Nel bosco nidificano uccelli rari nel resto della pianura, come gufo comune, picchio rosso maggiore, colombaccio.
All’inizio della stazione è presente una chiusa ottocentesca “Il Chiavicone”, antica chiavica di regolazione delle acque, che ospita durante il periodo estivo una cospicua colonia del pipistrello ferro di cavallo maggiore (Rhinolophus ferrumequinum ), un raro e grande pipistrello protetto dall’Unione Europea, che ha in quell'edificio la più importante nursery conosciuta nell’intera pianura Padana

(http://ceas.labassaromagna.it/Aree-Naturali/ALFONSINE-Riserva-Naturale)

 

Gruppo: Riserve naturali regionali

Tipo: Riserva naturale speciale

Superficie Ettari a terra: 11,49

 

SERVIZIO AMBIENTE - Unione dei Comuni della Bassa Romagna
Tel. 0545-38433//38248//38343 - FAX 0545- 38521
E-mail:  ambiente@unione.labassaromagna.it

 

NEWSLETTER

Per essere continuamente aggiornati sulle attività dell'Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità - Delta del Po

Iscriviti Cancellati

invia
AREA LEADER

L'Area Leader si estende su un vasto territorio comprendente 19 comuni delle province di Ferrara e Ravenna...

Vedi
MAPPARE IL FUTURO

Il portale scientifico del Parco Delta Po
Conoscere, comprendere e diffondere in "rete" le dinamiche territoriali che si sviluppano in ambiti costieri...

Vedi