Italiano Deutsch English

Minaccia 1: Attività antropiche non conformi alla gestione naturalistica di habitat e/o specie per scarso coordinamento degli Enti proprietari e territoriali competenti nella gestione del sito.

 

Malgrado l’esistenza di una convenzione sulla gestione del sito tra enti proprietari, ovvero Parco Regionale del Delta del Po, Comune di Argenta e Consorzio della Bonifica Renana, firmata nel 1997 per garantire la copertura finanziaria e l’esecuzione delle attività di manutenzione ordinaria del sito, alcune attività antropiche attualmente praticate nel territorio della ZPS vengono svolte con scarsa attenzione nei confronti degli habitat e delle specie presenti. Nel settore agro-forestale tali attività sono riconducibili a: messa a coltura abusiva di superfici demaniali; pirodiserbo; periodicità ed intensità degli sfalci nelle aree rimboschite. Inoltre i canneti vengono fortemente contrastati nel loro sviluppo naturale all’interno delle casse d’espansione. Per quanto riguarda la gestione idraulica dei corsi d’acqua principali (Reno, Idice e Sillaro), di competenza del Servizio Tecnico di Bacino del Reno e dell’Autorità di Bacino del Reno, le attività non conformi alla gestione naturalistica di habitat e/o specie possono essere ricondotte a: sfalcio degli argini nel periodo da marzo a ottobre, manutenzione a scopi esclusivamente idraulici delle aree golenali, interventi di rafforzamento delle arginature.

NEWSLETTER

Per essere continuamente aggiornati sulle attività dell'Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità - Delta del Po

Iscriviti Cancellati

invia
AREA LEADER

L'Area Leader si estende su un vasto territorio comprendente 19 comuni delle province di Ferrara e Ravenna...

Vedi
MAPPARE IL FUTURO

Il portale scientifico del Parco Delta Po
Conoscere, comprendere e diffondere in "rete" le dinamiche territoriali che si sviluppano in ambiti costieri...

Vedi