Italiano Deutsch English

F. Gestione generale del progetto.

Implica la direzione supervisione, il coordinamento generale del progetto e il controllo costante e monitoraggio in corso d’opera del progetto. Direzione e contabilizzazione Lavori. audit indipendente della rendicontazione finale.


Azione F.1: Direzione supervisione, coordinamento generale del progetto.

Azione F.2: Controllo costante e monitoraggio in corso d’opera del progetto.

Azione F.3: Direzione e contabilizzazione Lavori.

Azione F.4: Audit indipendente della rendicontazione finale.

 

AZIONE F.1
Nome dell'azione: Direzione supervisione, coordinamento generale del progetto.

Descrizione (Cosa, come e dove): l’azione prevede due gruppi di lavoro: uno di coordinamento e direzione ed uno di supervisione. Il primo sarà composto da tutti i progettisti e Direttori Lavori coinvolti nelle azioni che lo prevedono, insieme al Direttore Generale di progetto del Parco del Delta, e da un coordinatore regionale in modo da avere un controllo completo di tutte le fasi di attuazione. Il gruppo coordinamento e direzione sarà affiancato da un gruppo di supervisione di tipo tecnico amministrativo che, in collaborazione con i vari responsabili del procedimento dei diversi interventi, garantisce la regolarità amministrativa.
Direttore Generale di progetto, Arch. Lucilla Previati (Direttore del Parco Regionale del Delta del Po), coadiuvata dal Dott. For. Paolo Rigoni (Studio Associato Silva) e dal Dott. For. Pierluigi Molducci (Studio Verde Associazione Professionale): controllano l'attuazione delle azioni in coordinamento con i diversi progettisti e Direttori Lavori, controllano il rispetto del calendario disposto dal piano dei lavori, preparano e presentano i rapporti della direzione lavori per l'esame del Comitato Tecnico Scientifico, preparano le varie relazioni tecniche.
Progettisti e Direttori Lavori (Dott. Paolo Pini – Consorzio della Bonifica Renana; Geom. Daniele Zagani – Comune di Argenta; Dott.ssa Irene Montanari, Dott. Federico Montanari – ARPA; Prof. Paolo Melotti - Facoltà di Veterinaria dell’Università di Bologna; Prof. Filippo Piccoli – Istituto di Botanica dell’Università di Ferrara; Dott. Ferdinando Spina, Dott. Silvano Toso, Dott. Nicola Baccetti e Dott. Roberto Cocchi - Istituto Nazionale Fauna Selvatica; Dott. Roberto Fabbri e Dott. Stefano Mazzotti – Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara; Dott. Paolo Rigoni; Dott. Pierluigi Molducci).
Coordinatore regionale, Dott. Maria Lucia Contri (Regione Emilia-Romagna): coordina i rapporti tra il beneficiario del progetto ed il partner, fornisce supporto tecnico.
Gruppo di supervisione, ruolo: un responsabile del Parco del Delta gestisce i rapporti più direttamente contabili ed amministrativi, quali la sottoscrizione di convenzioni, gare d'appalto e stipula dei contratti, la loro rendicontazione e fornisce la sezione finanziaria delle relazioni tecniche; un responsabile regionale che controlla la regolarità delle azioni amministrative condotte anche ai fini della rendicontazione da presentare alla UE.
I profili del personale coinvolto in questa azione dovranno essere necessariamente degli esperti senior in area tecnico-scientifica ed in area amministrativa-contabile.

Motivi per cui è necessaria (in riferimento alla minaccia a cui è rivolta): la direzione, supervisione ed il coordinamento lavori sono attività obbligatorie.

 

AZIONE F.2
Nome dell'azione: Controllo costante e monitoraggio in corso d’opera del progetto.

Descrizione (Cosa, come e dove): riunione semestrale del Comitato Tecnico Scientifico del Consorzio Parco Regionale del Delta del Po per l'esame dei risultati delle varie azioni, utilizzando rapporti semestrali della direzione lavori, indicatori di monitoraggio e fonti di verifica quali quelli riportati nella tabella seguente.

Azioni Indicatori di controllo Fonti di verifica
A1 Approvazione del PdA e della convenzione PdA, convenzione fra partners
A2 Sottoscrizione delle convenzioni e dei protocolli mirati di ricerca applicata. Convenzioni e dei protocolli mirati di ricerca applicata
A3 Sottoscrizione dei protocolli d’intesa Protocolli d’intesa
A4 Sottoscrizione della convenzione per la gestione del vivaio volante Convenzione
A5 Sottoscrizione dei contratti professionali Contratti professionali
A6 Stesura bandi di gara d’appalto Verbale di consegna alle ditte appaltanti
A7 Contenuto in nitriti, nitrati, BOD, ossigeno disciolto, metalli pesanti ecc. dell’acqua e dei sedimenti Referti analisi chimico-fisiche
A8 Dati conoscitivi di base aggiornati sulle presenze faunistiche Rapporti sulle attività
A9 Dati conoscitivi di base aggiornati sui soprassuoli boschivi Rapporti sulle attività
A10 Consegna del progetto esecutivo Elaborati del progetto esecutivo
A11 Consegna del progetto esecutivo Elaborati del progetto esecutivo
A12 Consegna del progetto esecutivo Elaborati del progetto esecutivo
A13 Consegna del piano di gestione Elaborati del piano di gestione
C1 Riduzione anossia in Valle Santa Collaudo dei lavori di dragaggio
C2 Contenimento del materiale dragato Certificato di regolare esecuzione
C3 Ripristino della funzionalità idraulica del manufatto Certificato di regolare esecuzione
C4 Realizzazione del vivaio volante Rapporti sulle attività
C5 Ricostituzione dell’habitat Brometalia erecti Rapporti sulle attività
C6 Scomparsa delle specie vegetali alloctone nelle aree sperimentali, aumento delle popolazioni di Odonati e di Coleotteri di interesse comunitario Rapporti sulle attività
C7 Costituzione di 8 patches con profondità inferiore a cm 30-50 di m2 5.000 e di 4 isolotti di m2 50 Rapporti sulle attività
C8 Costituzione di circa 2 ha di boschetti intervallati da zone umide Rapporti sulle attività
C9 Realizzazione di siepi alberate Rapporti sulle attività
C10 Costruzione strutture per la fruizione Certificato di regolare esecuzione
D1 Contenuto in nitriti, nitrati, BOD, ossigeno disciolto, metalli pesanti ecc. dell’acqua e dei sedimenti Referti analisi chimico-fisiche
D2 Dati conoscitivi aggiornati sulle presenze faunistiche e vegetazionali Rapporti sulle attività
D3 Dati conoscitivi aggiornati sulle presenze di Myocastor coypus Rapporti sulle attività
D4 Riduzione delle presenze di Myocastor coypus Rapporti sulle attività
D5 Riduzione delle presenze di specie ittiche alloctone Rapporti sulle attività
D6 Livelli idrici, periodi di asciutta ecc. nei prati umidi Rapporti sulle attività
D7 Produzione di piantine Rapporti sulle attività
E1 Realizzazione di opuscolo divulgativo Copia del materiale prodotto
E2 Numero utenti in visita Rapporti sulle attività
E3 Realizzazione spazio web Copia del materiale prodotto
E4 Realizzazione workshop finale Rapporti sulle attività
E5 Realizzazione di cartellonistica Copia del materiale prodotto
E6 Stesura del rapporto finale Copia del materiale prodotto

 

Motivi per cui è necessaria (in riferimento alla minaccia a cui è rivolta): tale attività si rende necessaria per garantire la corretta esecuzione del progetto e il rispetto degli obiettivi e delle finalità dello stesso.

 

AZIONE F.3
Nome dell'azione: Direzione e contabilizzazione Lavori.

Descrizione (Cosa, come e dove): La D.L. necessaria per un corretto svolgimento delle fasi operative verrà svolta da uno più tecnici incaricati dall’Ente responsabile per l’esecuzione, i quali periodicamente saranno presenti nei cantieri per impartire direttive di lavoro ed eseguire controlli per la corretta esecuzione degli stessi in osservanza delle normative per la Sicurezza sui luoghi di lavoro (D.Lgs. 626/94 e D.Lgs. 494/96). La contabilizzazione dei lavori verrà eseguita a consuntivo di spesa. I documenti contabili verranno redatti e conservati nella sede dell’Ente concessionario dei lavori. La contabilizzazione è necessaria per quantificare l’esatto importo dei lavori dati in appalto.

Motivi per cui è necessaria (in riferimento alla minaccia a cui è rivolta): tale attività si rende necessaria per garantire la corretta esecuzione del progetto e il rispetto degli obiettivi e delle finalità dello stesso.

 

AZIONE F.4
Nome dell'azione: Audit indipendente della rendicontazione finale.

Descrizione (Cosa, come e dove): l'audit indipendente della rendicontazione finale sarà affidato ad una specifica professionalità iscritta all’Albo dei Revisori dei Conti che si avvarrà anche della collaborazione del gruppo di supervisione per verificare il rispetto delle norme contabili vigenti, nonché la conformità della spesa alle Disposizioni del Programma Life.

Motivi per cui è necessaria (in riferimento alla minaccia a cui è rivolta): l’audit indipendente è attività obbligatoria.
 

 

NEWSLETTER

Per essere continuamente aggiornati sulle attività dell'Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità - Delta del Po

Iscriviti Cancellati

invia
AREA LEADER

L'Area Leader si estende su un vasto territorio comprendente 19 comuni delle province di Ferrara e Ravenna...

Vedi
MAPPARE IL FUTURO

Il portale scientifico del Parco Delta Po
Conoscere, comprendere e diffondere in "rete" le dinamiche territoriali che si sviluppano in ambiti costieri...

Vedi