Italiano Deutsch English

L'avifauna del Parco regionale del Delta del Po dell'Emilia-Romagna 
     
Dati generali

Specie totali segnalate negli ultimi 50 anni: 317
Specie nidificanti regolari: 137
Specie svernanti regolari: 139
Specie migratrici regolari: 249

Risultati preliminari del “Programma di monitoraggio dell’avifauna nel Parco del Delta del Po dell’Emilia-Romagna” – stagione di rilevamento 2004

Il programma è composto da 9 attività di ricerca riguardanti:

  • Censimento uccelli acquatici svernanti e di passo nelle zone umide;
  • Monitoraggio delle popolazioni nidificanti e di passo dei piccoli Passeriformi;
  • Censimento uccelli nidificanti (“progetto atlante”);
  • Monitoraggio del Cormorano;
  • Censimento degli uccelli acquatici coloniali (Ciconiformi & Caradriformi);
  • Controllo del prelievo venatorio nelle aree di preparco;
  • Studio degli Anatidi nidificanti, svernanti e di passo;
  • Inanellamento del Fenicottero;
  • Monitoraggio dei laro-limicoli migratori.


Nel 2004 sono stati ottenuti i seguenti risultati:

Oltre 110.000 esemplari di uccelli acquatici svernanti nell’inverno 2004-2005;
131 specie nidificanti rilevate;
Oltre 18.700 coppie di uccelli acquatici coloniali nidificanti nella stagione 2004 (!!!);
9 specie di Ardeidi nidificanti (tutti gli Ardeidi nidificanti nella regione Paleartica);
9 specie di Laridi e Sternidi nidificanti;
14 specie di Anatidi nidificanti (2 esotiche).

Oltre 5.000 uccelli inanellati con anelli metallici dell’Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica.

Alcuni dati di popolazione:
Uccelli svernanti (specie con oltre 5.000 esemplari):

Specie     Numero esemplari
Gabbiano comune 28.496
Folaga 17.237
Germano reale 12.681
Gabbiano reale mediterraneo 11.875
Piovanello pancianera 6.867
Alzavola 5.135

 
 
Uccelli nidificanti (specie con oltre l’1% della popolazione continentale; in grassetto specie oltre il 3%)

Specie Coppie Rappresentatività
 Cormorano  1.042  1,44%
 Marangone minore  649  3,25%
 Airone rosso  336  5,69%
 Nitticora  535  1,35%
 Sgarza ciuffetto  233  11,23%
 Garzetta  1.316  1,96%
 Spatola  102   2,05%
 Fenicottero  970  1,94%
 Avocetta  475  1,30%
 Gabbiano reale mediterraneo  5.058  1,45%
 Sterna zampenere  166  2,55%
 Fraticello  572  3,36%
 Sterna comune  3.765  3,96%
 Moretta tabaccata  15  1,16%

 Variazioni rispetto alle stime del 2003 (da Costa M., 2004. “Taccuino Ornitologico”. Ed. Compositori & Parco Delta del Po Emilia-Romagna)

Aumento
Diminuzione

Specie Variazione Cause
 Marangone minore  + 225% aumento della popolazione nidificante locale (tutela Valle Mandriole)
 Airone rosso  - 10% spostamento di coppie verso il Delta veneto (diminuzione canneti in Valle Gorino)
 Airone bianco maggiore  + 168% aumento della popolazione nidificante locale (tutela Valle Mandriole)
 Garzetta  + 10% aumento della popolazione nidificante locale (tutela Valle Mandriole)
 Nitticora  + 65% aumento della popolazione nidificante locale (tutela Valle Mandriole)
 Sgarza ciuffetto  + 33% aumento della popolazione nidificante locale (tutela Valle Mandriole)
 Spatola  + 46% aumento della popolazione nidificante locale (tutela Valle Mandriole)
 Mignattaio  – 60% diminuzione della popolazione nidificante locale (fluttuazioni naturali)
 Fenicottero   + 12% aumento della popolazione nidificante locale (tutela Salina di Comacchio)
 Volpoca  + 85% aumento della popolazione nidificante locale e migliore stima di popolazione
 Marzaiola  + 14% migliore stima di popolazione
 Canapiglia     0% /
 Fistione turco  + 20% aumento della popolazione nidificante locale(dolcificazione del chiaro del Comune in Pialassa Baiona)
 Moretta tabaccata  – 25% spostamento di coppie verso zone umide della pianura interna (salificazione delle zone umide costiere di presenza storica)
 Beccaccia di mare  + 300% spostamento di coppie dal Delta veneto (aumento naturale degli scanni di Gorino)
 Cavaliere d’Italia  – 51% spostamento di coppie verso zone umide della pianura interna (livelli idrici elevati, causa pioggia, nella Salina di Cervia)
 Avocetta  + 27% migliore stima di popolazione
 Gabbiano roseo  + 237% aumento della popolazione nidificante locale (costruzione di nuovi dossi in salina di Comacchio)
 Gabbiano corallino  – 33% spostamento di coppie verso il Delta veneto
 Sterna zampenere  – 17% spostamento di coppie verso il Delta veneto
 Fraticello  – 5% diminuzione della popolazione nidificante locale (probabile diminuzione reale della popolazione)
 Sterna comune  + 67% aumento della popolazione nidificante locale e migliore stima di popolazione
 Beccapesci  – 79% spostamento di coppie verso il Delta veneto
 Mignattino piombato  + 391% colonizzazione di nuovo nucleo riproduttivo (dolcificazione del chiaro del Comune in Pialassa Baiona)

       
         
    
      

NEWSLETTER

Per essere continuamente aggiornati sulle attività dell'Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità - Delta del Po

Iscriviti Cancellati

invia
AREA LEADER

L'Area Leader si estende su un vasto territorio comprendente 19 comuni delle province di Ferrara e Ravenna...

Vedi
MAPPARE IL FUTURO

Il portale scientifico del Parco Delta Po
Conoscere, comprendere e diffondere in "rete" le dinamiche territoriali che si sviluppano in ambiti costieri...

Vedi