Italiano Deutsch English

La Pineta di Cervia

La Pineta di Cervia fu istituita nel 1963 per la volontà del Comune di Cervia e dell'Azienda di oggiorno allo scopo di salvaguardare una parte considerevole di ambiente naturale, rendendolo anche fruibile ai turisti e ai cittadini.
Anche se ridotta rispetto al passato, la Pineta di Cervia rappresenta un patrimonio di notevole interesse naturalistico che offre al visitatore, paesaggi ed angoli incantevoli.

La vegetazione è caratterizzata dalla presenza di due specie di pini mediterranei: Il Pino da pinoli o Pino Domestico (Pinus Pinea, con la chioma ad "ombrello") e il Pino Marittimo (Pinus Pinaster, con la chioma "piramidale), prevalente nelle pinete costiere. Altri alberi presenti in buon numero sono la roverella, la rovere, la farnia, il leccio sempreverde, l'orniello, il frassino maggiore, il pioppo bianco, l'olmo, l'ontano napoletano e il sorbo domestico. 

Lo stato di salute della pineta è strettamente correlato allo stato della falda freatica. La presenza di acqua salata nell’acquifero freatico non permette la sopravvivenza delle due specie predominanti, tant’è che già attualmente l’amministrazione locale provvede all’abbattimento di alcuni esemplari di pini e la loro sostituzione con specie vegetali più resistenti agli elevati valori di salinità.

Inoltre, nella pineta comunale di Cervia e nella pineta di Pinarella la sopravvivenza delle specie arboree è messa a forte rischio dalla presenza di acqua di falda molto vicina alla superficie topografica, che si colloca in alcune zone al di sotto del livello del medio mare

I fenomeni di allagamento che si verificano durante periodi di forti precipitazione determinano la caduta di numerosi esemplari a causa del fatto che le radici dei pini molto superficiali non sono in grado di sostenerli sottoposti all’azione del vento.

La situazione è diversa per la pineta di Milano Marittima in quanto collocata in un’area rilevata, corrispondente al residuo di una duna antica e quindi con un livello della tavola d’acqua più profonda rispetto al piano campagna.

All’interno di questo cordone sono riconoscibili fasce alternate più o meno parallele e più o meno rilevanti;

Nella fascia più esterna del territorio si osserva il cordone recente con associate le dune, attualmente evidenti solo nella pineta di Milano Marittima e nella pineta di Pinarella a causa della forte urbanizzazione dell’area che ha cancellato quasi completamente le forme una volta presenti.

La Pineta di Cervia rappresenta un patrimonio di notevole interesse naturalistico, un meraviglioso polmone verde che offre paesaggi ed angoli incantevoli. Ideale per passeggiate a piedi o in bicicletta, jogging o più semplicemente per godere il fresco e rilassarsi in un ambiente incontaminato. La Pineta è suddivisa in quattro zone (stazzone - capanna - dune - bassona) dove è possibile avventurarsi lungo i 32 sentieri, allenarsi nella Palestra all'aria aperta o percorrere in canoa i canali che collegano il mare con la salina. Ai margini della pineta è possibile praticare il golf, il tiro con l'arco, il tennis e tutti gli sport di spiaggia lungo la costa, raggiungibile a piedi in pochi minuti. 

NEWSLETTER

Per essere continuamente aggiornati sulle attività dell'Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità - Delta del Po

Iscriviti Cancellati

invia
AREA LEADER

L'Area Leader si estende su un vasto territorio comprendente 19 comuni delle province di Ferrara e Ravenna...

Vedi
MAPPARE IL FUTURO

Il portale scientifico del Parco Delta Po
Conoscere, comprendere e diffondere in "rete" le dinamiche territoriali che si sviluppano in ambiti costieri...

Vedi