Logo del ParcoLogo del Parco
Condividi
Home » Natura e territorio

Gli Habitat

Gli habitat presenti nel Parco del Delta del Po altro non sono che ambienti naturali e dunque ecosistemi, riconosciuti a livello comunitario, che testimoniano la straordinaria ricchezza e diversità biologica di questo territorio.
Nella nostra area sono presenti un'enorme varietà di habitat di interesse comunitario, tutti identificati e riconoscibili, ai sensi della Direttiva 92/43/CEE, attraverso codici progressivi di 4 caratteri; alcuni di questi sono definiti come "prioritari", ovvero soggetti ad un regime di tutela specifica per il loro elevato valore conservazionistico.
In particolare, se nella Regione Emilia-Romagna è possibile riconoscere 73 habitat, di cui 19 prioritari, nel territorio del Parco ve ne sono ben 28, di cui 7 prioritari.
Gli habitat del Parco possono essere classificati in sei macrocategorie: lagune costiere e vegetazione alofitica, sistema delle dune, habitat di acqua dolce (acque lentiche e acque lotiche), praterie, torbiere e foreste.

Ecco un grafico di riepilogo degli habitat presenti con i relativi codici identificativi:

Lagune costiere e vegetazione alofitica Banchi di sabbia a debole copertura permanente di acqua marina 1110
Estuari 1130
Lagune costiere (*) 1150
Vegetazione annua delle linee di deposito marine 1210
Vegetazione annua pioniera a Salicornia e altre specie delle zone fangose e sabbiose 1310
Prati di Spartina (Spartinion maritimae) 1320
Pascoli inondati mediterranei (Juncetalia maritimi) 1410
Praterie e fruticeti alofili mediterranei e termo-atlantici (Sarcocornietea fruticosi) 1420
Sistema delle dune Dune embrionali mobili 2110
Dune mobili del cordone litorale con presenza di Ammophila arenaria (dune bianche) 2120
Dune costiere fisse a vegetazione erbacea (dune grigie) (*) 2130
Dune con presenza di Hippophae rhamnoides 2160
Dune con prati dei Malcolmietalia 2230
Dune con vegetazione di sclerofille dei Cisto-Lavanduletalia 2260
Dune con foreste di Pinus pinea e/o Pinus pinaster (*) 2270
Habitat di acqua dolce Acque stagnanti, da oligotrofe a mesotrofe, con vegetazione dei Littorelletea uniflorae 3130
Laghi eutrofici naturali con vegetazione del Magnopotamion o Hydrocharition 3150
Stagni temporanei mediterranei (*) 3170
Fiumi con argini melmosi con vegetazione del Chenopodion rubri p.p e Bidention p.p. 3270
Praterie Formazioni erbose secche seminaturali e facies coperte da cespugli su substrato calcareo (*) 6210
Percorsi substeppici di graminacee e piante annue dei Thero-Brachypodietea (*) 6220
Praterie con Molinia su terreni calcarei, torbosi o argilloso-limosi (Molinion caeruleae) 6410
Praterie umide mediterranee con piante erbacee alte del Molinio-Holoschoenion 6420
Bordure planiziali, montane e alpine di megaforbie idrofile 6430
Torbiere Paludi calcaree con Cladium mariscus e specie del Caricion davallianae (*) 7210
Foreste Foreste miste riparie di grandi fiumi a
91F0
Foreste a galleria di Salix alba e Populus alba 92A0
Foreste di Quercus ilex 9340


(*) Habitat prioritari
Mesola, Dune Fossili di Massenzatica
Mesola, Dune Fossili di Massenzatica
(foto di: Archivio Ente Parchi e Biodiversità Delta del Po)
Salina di Comacchio
Salina di Comacchio
(foto di: Archivio Parco Delta del Po Emilia-Romagna)
Vuoi inviare una segnalazione di inaccessibilità di questo sito web?Invia segnalazione
© 2020 Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità - Delta del Po
C.so Mazzini, 200 - 44022 Comacchio (FE)
Telefono 0533/314003 - FAX 0533/318007
Posta certificata: parcodeltapo@cert.parcodeltapo.it
Pagamenti OnLine PayER
Area riservata - URP - Privacy - Note legali - Elenco siti tematici - Dichiarazione di accessibilità