Logo del ParcoLogo del Parco
Condividi
Home » Natura e territorio » La Fauna

Uccelli

Il Delta del Po grazie all'avifauna presente diventa la più importante area ornitologica italiana e una delle più rilevanti d'Europa. Questo straordinario valore è dovuto alla grande complessità ambientale che supporta quasi 400 specie osservabili in tutti i periodi dell'anno, poiché spesso ci troviamo di fronte a individui non solo nidificanti, ma anche migratori, estivanti e svernanti; 150 specie nidificanti e oltre 180 svernanti.

Questa straordinaria diversità di specie è dovuta alla grande complessità ambientale del Delta, che per molte specie rappresenta una vera roccaforte a livello europeo o nazionale, con alcune emergenze che costituiscono vere rarità di livello internazionale, come il Marangone minore, con l'unica colonia dell'Europa occidentale, la Sterna di Rüppell, con le uniche coppie nidificanti dell'intero continente, il Fenicottero, con una delle pochissime colonie europee. Qui si possono osservare inoltre Sgarza ciuffetto, Airone rosso, Moretta tabaccata, Avocetta, Cavaliere d'Italia, Gabbiano corallino, Sterna zampenere.

Tra le specie nidificanti di recente acquisizione si segnalano Grillaio, Falco cuculo, Ghiandaia marina e Passera sarda.

Sulle spiagge meno frequentate nidifica ancora la Beccaccia di mare, ormai scomparsa dal resto d'Italia; nello stesso ambiente nidificano spesso il Fratino, un piccolo limicolo che si alimenta di invertebrati e si sposta correndo velocemente sul terreno, e il Fraticello, il più piccolo tra le sterne e i gabbiani europei, che cattura piccoli pesci tuffandosi da qualche metro di altezza. All'interno di lagune e valli arginate, su barene e dossi emergenti nidificano numerose, interessanti specie come Gabbiano comune, Gabbiano reale, Sterna comune, Pettegola, e numerosissimi limicoli. Durante le migrazioni e in inverno questi ampi specchi d'acqua si popolano di migliaia di Folaghe e di varie specie di anatre: anatre tuffatrici, come Moretta e Moriglione, che si immergono a qualche metro di profondità per alimentarsi e che per involarsi devono fare una breve corsa sull'acqua; anatre di superficie, come Germano reale, codone, Marzaiola, Mestolone e Fischione, che si alimentano tra la vegetazione delle rive oppure immergendo solo la parte anteriore del corpo, e possono alzarsi in volo direttamente dall'acqua. Le saline di Comacchio e Cervia, con i loro specchi d'acqua che non gelano in inverno e le ampie distese di fanghi ricchi di invertebrati, ospitano un gran numero di uccelli: limicoli come Gambecchi, Piovanelli pancianera, Combattenti. Le zone umide d'acqua dolce (canali, golene fluviali, casse di espansione) sono in assoluto gli ambienti più ricchi di specie per l'ampia varietà di situazioni che presentano. I canneti offrono a specie come Airone rosso e Falco di palude, un sito di nidificazione e ad altre come Tarabuso, Porciglione, Basettino, Cannareccione, Cannaiola, Usignolo di fiume e Forapaglie castagnolo, un ambiente in cui alimentarsi e trascorrere pressoché tutto l'anno. Ai margini del canneto e nei "chiari" si possono osservare Svassi maggiori, Tuffetti, e Gallinelle d'acqua che costruiscono nidi galleggianti. In alcune zone, come la Valle Mandriole e le Valli di Argenta e Marmorta, dove in estate si formano vaste distese di piante con foglie e fiori galleggianti, il rarissimo Mignattino piombato costruisce il suo nido di steli sulle ninfee. Le pinete costiere e i boschi igrofili, come quello di Punte Alberete, sono uno degli ultimi rifugi per diverse specie ornitiche da tempo scomparse o fortemente ridotte in pianura. Oltre a numerosi passeriformi, tra le specie più interessanti figurano rapaci come Lodolaio, Allocco e assiolo.


(foto di: Archivio Parco Delta del Po Emilia-Romagna)

(foto di: Pixcube)
Fratino
Fratino
(foto di: Archivio Parco Delta del Po Emilia-Romagna)
© 2020 Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità - Delta del Po
C.so Mazzini, 200 - 44022 Comacchio (FE)
Telefono 0533/314003 - FAX 0533/318007
Posta certificata: parcodeltapo@cert.parcodeltapo.it
Area riservata - URP - Privacy - Note legali - Elenco siti tematici