Logo del ParcoLogo del Parco
Condividi
Home » Vivere il Parco » Gestione della Flora e della Fauna

Controllo della fauna selvatica

La Legge Regionale n. 6/2005 "Disciplina della formazione e della gestione del sistema regionale delle aree naturali protette e dei siti della Rete Natura 2000" e successive modifiche ed integrazioni ed in particolare all'art. 37, comma 1 prevede che "Nel territorio dei Parchi, e nelle aree contigue, sono possibili interventi di controllo delle popolazioni faunistiche qualora siano resi necessari per assicurare la funzionalità ecologica", ed al comma 2 "Gli interventi di controllo devono essere effettuati prioritariamente attraverso l'utilizzo di metodi ecologici ed in subordine attraverso appositi piani di contenimento predisposti ed attuati dagli stessi Enti di gestione avvalendosi di proprio personale o di soggetti in possesso di idonea abilitazione e appositamente autorizzati".
L'art. 36, comma 3 della stessa Legge rileva che "La pianificazione e la gestione faunistica dei Parchi devono basarsi sulla conoscenza delle risorse e della consistenza quantitativa e qualitativa delle popolazioni conseguibile mediante periodiche verifiche da attuare attraverso metodologie di rilevamento e di censimento definite da apposite direttive regionali, sentito il parere preventivo dell'Istituto nazionale per la fauna selvatica (I.N.F.S.) per quel che riguarda la fauna omeoterma e utilizzando anche esperienze di Enti o Istituti di ricerca o universitari del settore".

Nutria


Piccione


Cormorano

  • PDF Parere di I.S.P.R.A. (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) con Prot. n. 59476/t-A16 del 10/10/2018 al proseguimento delle attività fino al 15/03/2019, di cui alle presenti "Misure di controllo numerico e limitazione per la riduzione dell'impatto di predazione indotto dal cormorano (Phalacrocorax carbo) nelle zone umide e vallive del Parco del Delta del Po Emilia-Romagna 2016/2018" (Prot. n. 7681 del 10/10/2019)


Sistema automatico di registrazione per i piani di controllo

Tutti le figure autorizzate dovranno obbligatoriamente impegnarsi a registrare tutti i capi abbattuti, utilizzando la nuova procedura di accreditamento al servizio vocale regionale del "Sistema automatico di registrazione per i piani di controllo", e pertanto, qualora ne siano sprovvisti, dovranno provvedere a richiederne immediatamente le credenziali di accesso a detto sistema inoltrando specifica domanda per la "Richiesta dei codici di accesso al portale regionale per la prenotazione telefonica o via web al controllo faunistico", per il tramite del Corpo di Polizia Provinciale, al competente Servizio della Regione Emilia-Romagna.

Altre informazioni: agricoltura.regione.emilia-romagna.it/caccia/temi/controllo-della-fauna-selvatica

Nutria
Nutria
(foto di: Archivio Parco Delta del Po Emilia-Romagna)
© 2020 Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità - Delta del Po
C.so Mazzini, 200 - 44022 Comacchio (FE)
Telefono 0533/314003 - FAX 0533/318007
Posta certificata: parcodeltapo@cert.parcodeltapo.it
Pagamenti OnLine PayER
Area riservata - URP - Privacy - Note legali - Elenco siti tematici